Prenota un posto
 

Patrimonio ed educazione

La casa dei pescatori

 

Uno strumento di strutturazione al servizio di una prefessione

 

A casa di i Piscaiù, inaugurata il 2 giugno 2016, giorno della festa del patrono dei pescatori, riflette la volontà del comune di riaffermare l’importanza della pesca nel DNA di Bonifacio. Dopo 15 mesi di lavoro, questo progetto è il risultato di una consultazione con la “Prud’homie” di Bonifacio e con tutti i partner finanziari coinvolti. I grandi lavori di sviluppo del Porto intrapresi tra il 2012 e il 2013 hanno portato alla modifica del corpo idrico e alla ridenominazione del quartiere storico di Sant’Erasmo, dedicato per secoli alle attività di pesca. È sembrato opportuno che l’appropriazione da parte di questa professione abbia successo su questo nuovo sito situato a Orto Duzzi, che si adatta meglio alle attuali attività di pesca.

La professione rappresenta una sfida economica e identitaria. Il progetto mantiene la promessa di perpetuare questa professione e le tradizioni bonifaciane.
Una ventina di pescatori e volontari della SNSM usufruiscono di questo spazio progettato dagli architetti Isabelle Buzzo, di Bonifacio, e dal suo partner Jean-Philippe Spinelli. Questi pescatori ambiziosi sono riusciti ad andare oltre il programma iniziale. Permettono ai professionisti della pesca di beneficiare di 300 metri quadrati di spazio attrezzato con uffici amministrativi, reception, box, macchine per il ghiaccio, aree esterne, area di vendita, un piazzale con vista mozzafiato sulla cittadella e parcheggi.

Con il suo carattere innovativo che lascerà un’impronta storica nel quartiere della Marina, “A CASA DI I PISCAIÙ” all’ORTU DUZZI è uno strumento al servizio del pubblico.
Grazie ai cofinanziatori di questo progetto per un importo totale di 1.249.439,39 euro: l’Europa, il Ministero dell’Ecologia e dello Sviluppo Sostenibile, l’Ufficio dell’Ambiente della Corsica e le imprese che hanno partecipato alla sua costruzione:

Vela scolastica

Forte del suo successo, l’attività velica a scuola continuerà anche quest’anno. Istituita da Denise Faby Assistente per gli affari scolastici, Denis Lopez Assistente delegato per lo sport e la vita comunitaria e Jean Piro, consigliere comunale per le attività portuali. Quest’ultimo ha visto il forte valore educativo di questa attività, che permetterà agli studenti bonifaciani di scoprire il loro patrimonio marittimo mentre partecipano ad un’attività sportiva.