Prenota un posto
 

Ambiente

Gli impegni dei diportisti

Si ricorda agli utenti l’importanza di prendere in considerazione le questioni ambientali, in particolare mediante le seguenti azioni obbligatorie:

  • Pulizia della barca con una pistola
  • Fare la raccolta differenziata utilizzando i punti di pulizia previsti a tale scopo,
  • Limitare il consumo di energia elettrica
  • Diventare attori nella lotta contro l’inquinamento (rifornimento, utilizzo di prodotti inquinanti, ecc.)
  • Non raschiare il fondo al momento dell’ancoraggio.
  • Non gettare nulla in mare

BONIFACIO MARINA OTTIENE LA CERTIFICAZIONE EUROPEA

Porti Puliti è l’unica certificazione europea che valorizza un approccio ambientale di eccellenza. È con una decisa volontà politica e l’attuazione di azioni concrete che il Comune di Bonifacio si è impegnato a salvaguardare la biodiversità e lo sviluppo sostenibile del suo porto. Attraverso la certificazione “Porti Puliti”, il Porto di Bonifacio ha convalidato l’unico approccio di Gestione Ambientale dei porti turistici su scala europea e concretizza la volontà di eccellenza ambientale del comune.

Negli ultimi tre anni, quasi 200.000 euro sono stati investiti in azioni di conservazione della biodiversità nel porto turistico:

  • Studio diagnostico ambientale
  • Attuazione di mezzi per combattere l’inquinamento cronico: sviluppo di una raccolta differenziata, funzionamento di una pompa per le acque reflue…
  • Realizzazione di mezzi per combattere l’inquinamento accidentale: ammodernamento delle attrezzature, esercizi…
  • Formazione del personale portuale in materia di gestione ambientale: porti puliti, CEDRE…

 

La riserva naturale delle bocche di Bonifacio

La più grande riserva naturale della Francia metropolitana, le Bocche di Bonifacio si estendono su 80.000 ettari tra la Corsica e la Sardegna. In un paesaggio di rocce calcaree e granito, il sito ospita il 37% delle straordinarie specie mediterranee.

Ritroviamo ambienti costieri e marini e paesaggi eccezionali: arcipelago di Lavezzi, Cerbicale, Bruzzi o Monaci, falesie di Bonifacio, stagni di Ventilègne…

Download gratuito del regolamento interno della Riserva Naturale 

Il progetto BIOHUT

Una convenzione collega il porto con l’Ufficio dell’Ambiente della Corsica e l’Agenzia delle Acque per la creazione di un habitat artificiale (BIOHUT) lungo le banchine e sotto i pontili al fine di fornire un rifugio per le postlarve e il pesce giovane.
Biohut® è un habitat artificiale che permette di riabilitare la funzione ecologica del vivaio dei piccoli fondali rocciosi e sabbiosi degradati dalla costruzione di strutture costiere (porti, scarichi, turbine eoliche offshore, ecc.).
Il processo mira a ristabilire il servizio ecosistemico vivaistico.